Morto Hertz, “padre” della mappa della metropolitana di New York

Il grafico con il suo studio seppe sintetizzare in modo chiaro quello che gli abitanti chiamavano “il labirinto”

Particolare della mappa dei trasporti di New York disegnata dallo studio di Michael Hertz

Particolare della mappa dei trasporti di New York disegnata dallo studio di Michael Hertz

redazione 26 febbraio 2020Culture
Che siate stati a New York oppure no, è quasi certo che anche voi abbiate visto quella sintesi di una metropoli che è la mappa della metropolitana disegnata da Michael Hertz con il suo studio nel 1979 per la Grande Mela. Magari in un film. Quella grafica è diventata un’icona del secondo ‘900: astrae e rende i tracciati molto chiari. La New York City Subway Map con le sue linee gialle, rosse, viola, ocra, verdi, blu in grado di sintetizzare i tragitti, facili per orientarsi, con tutte le stazioni, è tuttora in uso, con qualche modifica, ma il suo grafico principale è morto a 87 anni in un ospedale di Long Island.
Hertz era nato il primo agosto 1932 a Brooklyn e nel 1969 aveva fondato la Michael Hertz Associates (MHA), impresa specializzata in mappe e grafiche per sistemi di trasporto. A metà anni ’70 la Mta, la società dei trasporti metropolitani e bus della metropoli, commissionò allo studio una mappa dato che orientarsi, per gli abitanti e i turisti, era davvero complicato: non per caso quel sistema era chiamato “The Labyrinth”.
La mappa precedente, disegnata dall’italiano Massimo Vignelli nel 1972, fu criticata per non aver non aveva assolto al suo compito con efficacia perché non collegava le reti sotterranee a quelle di strada, pur se è considerata esteticamente valida al punto da essere nella collezione del Moma, il Museum of Modern Art.
L’idea di Hertz su in apparenza semplice, ma è facile dire “semplice” dopo che è stata realizzata: disegnò le linee che collegavano i sobborghi newyorkesi, da Brooklyn a Manhattan, dal Queens ad Harlem, e i punti geografici i vari collegamenti. La sua mappa comprendeva anche le curve del tragitto dei convogli. Sono stati necessari aggiornamenti per le variazioni nella rete stessa, ma la grafica è rimasta quella, anche nelle pareti delle stazioni, e molte città l’hanno imitata.
Mike Hertz si era laureato in Belle arti al Queens College nel 1954, trascorse due anni nell’esercito, lavorò per la Walt Disney come direttore artistico dei trailer promozionali dei film. Negli anni ‘60, iniziò a disegnare le cartine di Houston e Washington, poi di aeroporti, fino a quella dell’area metropolitana di New York, al quale lavorò molto il designer Nobu Siraisi. Sue anche le mappe dei trasporti di Houston, Texas, Washington, D.C. e di altre città statunitense.