Bonisoli: via l’associazione di Bannon da Trisulti, è illegittima

A sua “tutela” il ministro dei beni culturali revoca la concessione della Certosa campana al clan del sovranista americano

La Certosa di Trisulti

La Certosa di Trisulti

redazione 31 maggio 2019Culture
Ricordate la Certosa di Trisulti a Collepardo, in Campania, data in concessione a un istituto che fa capo all’iper reazionario e iper sovranista Steve Bannon? L'obiettivo era chiaro: un uso propagandistico e politico del luogo monumentale. Il ministro per i Beni e le attività culturali Alberto Bonisoli revoca la concessione all’associazione “Dignitatis Humanae Institute” “a tutela” del ministero stesso. Bonisoli lo ha deciso dopo le ispezioni e dopo il parere dell’Avvocatura dello Stato che ha osservato come esistano “le condizioni per procedere all’annullamento in autotutela”.

“Rilevate criticità in ordine alla legittimità dell’assegnazione sia in fase di affidamento che in fase esecutiva”, dice un comunicato del dicastero. Il che significa: quella concessione d’uso non era legittima. Bonisoli ha quindi incaricato il segretario generale di spingere la direzione generale a procedere. L’Avvocatura dello Stato, fa sempre sapere la nota, “ha individuato la sussistenza di tutte le condizioni per procedere all’annullamento in autotutela ai sensi dell’art. 21-nonies della legge 241/1990, nonché alla declaratoria di decadenza del concessionario ai sensi dell’art. 19 del contratto di concessione, in conseguenza della violazione di diversi obblighi contrattuali”.

Bonisoli è ministro 5 Stelle. Se Salvini riuscirà a far cadere il governo puntando a un prossimo esecutivo Lega – Fratelli d’Italia con la stampella di Forza Italia, quindi con un ministro leghista o di FdI, chissà se una decisione simile passerebbe. Il sovranista Bannon e la sua associazione verrebbero scalzati.

Trisulti: «Il governo tolga l'Abbazia al clan di Steve Bannon»