Le sofferenze di Mosul: morti e affamati. In 500 mila hanno perso tutto

Le Nazioni Unite denunciano ancora l'emergenza umanitaria: altri 500 mila ancora intrappolati nei quartieri controllati dall'Isis

Sfollati da Mosul

Sfollati da Mosul

globalist 17 aprile 2017

Patimenti, sofferenze. Terrore dei jihadisti dello Stato Islamico e bombe della coalizione a guida Usa. L'operazione per riconquistare Mosul, che dura da sei mesi, ha costretto circa mezzo milione di persone a abbandonare la propria casa, secondo le Nazioni Unite.
"Il gran numero di civili che fuggono ancora da Mosul è sconvolgente", ha dichiarato la coordinatrice per gli aiuti umanitari Lise Grande. "Il nostro peggior scenario quando i combattimenti sono iniziati parlava di oltre un milione di civili in fuga da Mosul. Adesso, già più di 493.000 persone sono andate via, lasciandosi praticamente tutto alle spalle".
Le forze militari irachene hanno riconquistato parti significative della città che erano in mano all'Isis ma la battaglia più dura potrebbe essere ancora da combattere. Secondo l'Onu ancora mezzo milione di civili si trova nelle aree controllate dall'Isis.