L'Antifrode Ue accusa la Le Pen: falso contratto per il suo bodyguard

Un impiego fittizio per Thierry Le'gier. Già trovare irregolarità per l'assistente Catherine Griset

Marine Le Pen

Marine Le Pen

globalist 16 febbraio 2017

Guai in vista per chi vuole guidare la Francia e distruggere l'Unione europea: Marine Le Pen è accusata di aver firmato un contratto falso al Parlamento europeo.
 In particolare, Marianne e Mediapart hanno rivelato l'esistemza di un documento confidenziale trasmesso alla giustizia francese dall'Olaf - l'ufficio antifrode Ue - secondo cui la leader di Fn "ha prodotto al Parlamento europeo un contratto di lavoro apparentemente falso per l'impiego fittizio del signor Thierry Le'gier", il suo bodyguard personale.
L'Olaf ha confermato inoltre le irregolarità riguardanti la sua assistente, Catherine Griset.