Legge sulla violenza domestica: in piazza a Mosca per contestare Putin

Il provvedimento riduce le pene per chi picchia in famiglia: solo una sanzione pecuniaria

Vladimir Putin

Vladimir Putin

globalist 12 febbraio 2017

Non erano molte. Ma nella Russia di Putin scendere in piazza è già un segnale: un centinaio di dimostranti ha partecipato alla manifestazione indetta a Mosca - con il permesso delle autorità - per protestare contro la legge che depenalizza le violenze domestiche.
Il provvedimento, firmato martedì scorso dal presidente Vladimir Putin, riduce le pene previste nel caso di un primo reato di violenze contro i familiari avvenuto nell'arco di un anno e che non abbia causato lesioni gravi, mentre i colpevoli di abusi che prima rischiavano due anni di carcere potranno cavarsela adesso con una semplice sanzione pecuniaria.