Thailandia, 7 mesi con la condizionale agli italiani che hanno strappato le bandiere

I due ragazzi saranno trasferiti a Bangkok dove rimarranno in cella fino al momento del rimpatrio.

Tobias Gamper e Ian Gerstgrasser, i due turisti italiani arrestati in Thailandia

Tobias Gamper e Ian Gerstgrasser, i due turisti italiani arrestati in Thailandia

globalist 11 gennaio 2017

È di sette mesi con la condizionale e successiva espulsione la pena emessa ieri, 10 gennaio 2017, da un tribunale locale nei confronti di Tobias Gamper e Ian Gerstgrasser, i due altoatesini colpevoli di aver strappato e gettato a terra alcune bandiere thailandesi durante il loro soggiorno a Krabi, nel sud del Paese. A rivelarlo sono state fonti diplomatiche
Gamper (20 anni) e Gerstgrasser (18) sono in buone condizioni di salute e hanno accolto la sentenza, relativamente leggera, con grande sollievo: i due ragazzi infatti hanno rischiato fino a due anni di carcere.


L'ambasciata italiana a Bangkok ha spiegato che nei prossimi giorni, come previsto dall'iter di espulsione, i due saranno consegnati alla polizia dell'Immigrazione e trasferiti nella capitale, dove rimarranno in cella fino al momento del rimpatrio.