Egitto, attacco suicida in un checkpoint: 5 morti

Il veicolo utilizzato per l'attacco era un camion della spazzatura imbottito di esplosivo

Ennesimo attentato in Egitto

Ennesimo attentato in Egitto

globalist 9 gennaio 2017

Ennessimo attentato in un paese sempre più destabilizzato nonostante il regime poliziesco e la repressione: un kamikaze si è lanciato con un'auto contro un checkpoint in Egitto, uccidendo almeno cinque poliziotti e ferendo altre dieci persone, tra cui tre civili. L'attentato è avvenuto, secondo quanto reso noto da funzionari egiziani, davanti a un edificio della polizia nella città di al-Arish, nel nord del Sinai. Il veicolo utilizzato per l'attacco era un camion della spazzatura imbottito di esplosivo.
L'Egitto ha dovuto fronteggiare una vera e propria escalation di attacchi terroristici nel nord del Sinai da quando l'esercito, guidato dal presidente Abdel Fatah al Sisi, ha destituito il presidente eletto Mohamed Morsi nel 2013. Polizia e forze di sicurezza sono state l'obiettivo di gravi attentati dei fondamentalisti islamici nell'area. Nel 2014, i militanti del Sinai hanno stretto un'alleanza con lo Stato Islamico.