Shinzo Abe visiterà Pearl Habour accompaganto da Obama

Niente scuse ufficiali per l'attacco del 7 dicembre 1941 che causò 2.400 vittime e decretò l'entrata in guerra degli Usa

Shinzo Abe e Barack Obama

Shinzo Abe e Barack Obama

globalist 26 dicembre 2016

Il premier giapponese Shinzo Abe visiterà oggi e domani, 26 e 27 dicembre 2016, Pearl Harbour accompagnato dal presidente americano Barack Obama. Non è la prima volta che un premier nipponico nell'esercizio delle proprie funzioni si reca nel porto delle isole Hawaii, in cui il 7 dicembre del 1941 venne condotto l'attacco aereo che causò 2.400 vittime e decretò l'entrata in guerra degli Stati Uniti. Nel 1951, dopo la firma a San Francisco del trattato di pace che riabilitò il Giappone dopo la sconfitta nella Seconda guerra mondiale, l'allora premier Shigeru Yoshida si fermò a Pearl Harbour e depose una corona di fiori al memoriale delle vittime.


Tuttavia Abe sarà il primo premier nipponico a partecipare ad una cerimonia pubblica, organizzata dagli Stati Uniti d'America. Non sono previste scuse ufficiali, del resto neppure Obama si scusò per la bomba atomica durante la sua storica visita a Hiroshima nel maggio scorso.