Trump continua a prendersi meriti non suoi: pure l'aviazione commerciale

Il presidente attribuisce a se stesso il fatto che nel 2017 non ci sono stati morti in incidenti di aerei commerciali, ma lui non se ne è mai interessato se non per sostenere le compagnie

Donald Trump

Donald Trump

globalist 3 gennaio 2018

E' più forte di lui: quando c'è qualcosa che va bene Donald Trump non riesce proprio a non darsene merito. Anche quando non c'entra assolutamente nulla. Lo ha fatto sempre e c'è ricascato nelle ultime ore quando, con un Tweet, si è congratulato (praticamente con se stesso) per il fatto che nel 2017 l'aviazione commerciale mondiale non ha registrato incidenti morali.
''Da quando sono entrato in carica, sono stato molto severo sull'aviazione commerciale. Buone notizie: abbiamo appena saputo che non ci sono stati decessi nel 2017, l'anno migliore e più sicuro di sempre!'', ha scritto festoso sul suo account Twitter .
Il compiaciuto ed autocelebrativo commento è arrivato dopo che la società di consulenza olandese To70 e l'organizzazione Aviation Safety Network hanno sostenuto che l'anno scorso non è stato registrato alcun decesso in un incidente con aerei di linea commerciali convolti. Quarantaquattro persone, tuttavia, sono rimaste uccise in incidenti che coinvolgevano aerei cargo o piccoli aerei passeggeri.
Funzionari dell'aviazione civile hanno sottolineato che il presidente degli Stati Uniti non ha nulla a che fare con questo risultato senza precedenti, conseguenza di anni di miglioramenti nella sicurezza aerea, come confermato dal fatti che gli aeromobili statunitensi non nhanno incidenti mortali dal 2009.
"È impossibile mettere in relazione il miglioramento della sicurezza aerea a livello mondiale con i recenti cambiamenti politici negli Stati Uniti ", ha detto Harro Ranter, presidente della rete di sicurezza aerea.
"Gli sforzi degli Stati Uniti sono stati fondamentali per arrivare al risultato di oggi, ma ci vogliono anni per raggiungere un risultato del genere e solo in coordinamento con altri attori nel settore dell'aviazione'', ha commentato Ranter in relazione alle affermazioni di di Trump. Il quale ormai sta abituando il mondo intero al suo vezzo di darsi meriti che non gli appartengono.
Da quando è arrivato alla Casa Bianca nel gennaio 2017, il Presidente degli Stati Uniti non ha quasi mai affrontato la questione dell'aviazione civile. A febbraio, di fronte ai funzionari della compagnia aerea, non aveva parlato della sicurezza aerea. ma aveva denunciato invece le "regolamentazioni eccessive" che, secondo lui, colpivano il settore.
Il mese successivo, gli Stati Uniti imposero restrizioni sulla presenza di dispositivi elettronici portatili nella cabina a nove compagnie aeree principalmente dal Medio Oriente per limitare il rischio di attacchi. Queste misure sono state revocate a luglio in seguito all'adozione da parte di tutte le compagnie aeree di controlli più rigorosi sul terreno.

commenti