Nigeria: Boko Haram attacca una fattoria e uccide sette agricoltori

Le vittime sono state sorprese nel sonno. Immobilizzate e legate, sono state uccise con colpi d'arma da fuoco alla testa

Miliziani di Boko Haram

Miliziani di Boko Haram

globalist 25 novembre 2017

Sette persone, tutti uomini, sono state uccise in una fattoria nello stato di Adamawa, nel nord-est della Nigeria, ad opera di un gruppo di uomini armati che apparterrebbero alla setta islamista Boko Haram. L'attacco arriva pochi giorni dopo il massacro di almeno 50 persone durante un raid sul gruppo jihadista.
Secondo alcuni testimoni, gli aggressori, che erano travestiti da guardie di sicurezza, hanno sorpreso i contadini nel sonno intorno alle due di notte, vicino al villaggio di Sabon Gari , nel distretto di Gombi.
All'attacco è sopravvissuto solo un agricoltore, che è riuscito a scappare prima che cominciasse il massacro. I sette cadaveri sono stati trovati con le mani legate dietro la schiena e tutti mostravano delle ferite d'arma da fuoco alla testa.