Ospedali della morte in India: altri 49 bambini perdono la vita

Questo nuovo episodio si aggiunge a quelli denunciati alla fine di agosto, sempre in Uttar Pradesh, dove sono deceduti 1414

Gorakhpur

Gorakhpur

globalist 4 settembre 2017

Continua in India la strage degli innocenti. In un ospedale di Farrukhabad, nello Stato settentrionale di Uttar Pradesh, almeno 49 bambini sono morti per mancanza di ossigeno o di farmaci di base negli ultimi 30 giorni. 


Questo nuovo episodio si aggiunge a quelli denunciati alla fine di agosto, sempre in Uttar Pradesh, dove dall'inizio del 2017 in due grandi centri pediatrici pubblici, a Gorakhpur e a Jamshedpur, sono deceduti 1414, fra neonati e bambini trattati per encefaliti ed altre patologie dell'infanzia.


L'ospedale al centro delle polemiche e della disperazione di decine di famiglie è il Ram Manohar Lohia del distretto di Farrukhabad, e la rivelazione della morte dei 49 bambini in un mese (20 luglio-21 agosto) ha portato all'apertura di una inchiesta della magistratura e all'immediato esonero del direttore generale e del sovrintendente del settore medico.


In base alle prime informazioni ottenute dai media, 19 neonati sono morti al momento del parto, e altri 30 bimbi sono invece deceduti per differenti patologie nel settore di pediatria.