Gli investigatori confermano: Bourdain si è ucciso, nessun segno di violenza

Si attendono ora gli esami tossicologici per capire se lo chef facesse uso di farmaci o altre sostanze

Anthony Bourdain e Asia Argento

Anthony Bourdain e Asia Argento

Nessun segno di violenza, Antony Bourdain era solo quando è morto: lo conferma il procuratore di Colmar che sta conducendo le indagini sul decesso del noto chef e personaggio televisivo trovato ieri senza vita nella sua stanza d'albergo. Bourdain si è ucciso con la cinta di un accappatoio nel bagno e "non ci sono elementi che indichino che qualcuno sia entrato nella stanza". Il procuratore ha quindi ribadito che si è trattato di un suicidio.


Saranno ora gli esami tossicologici a svelare se Bourdain, che era fidanzato con l'attrice Asia Argento, assumesse farmaci o abbia fatto uso di altre sostanze. Il suicidio è avvenuto a Colmar, la regione dell'Alsazia in cui lo chef si trovava per girare un nuovo episodio della sua serie "Parts Unknown", in onda sulla Cnn.