Olimpiadi invernali: apertura e dialogo tra Corea del Sud e Corea del Nord

Possibile la partecipazione di Pyongyang ai Giochi di febbraio. La delegazione sarebbe composta dai pattinatori Ryom Tae-Ok e Kim Ju-Sik.

Ryom Tae-Ok e Kim Ju-Sik, pattinatori olimpici nordcoreani

Ryom Tae-Ok e Kim Ju-Sik, pattinatori olimpici nordcoreani

globalist 2 gennaio 2018

Potrebbe esserci anche  la Corea del Nord alle Olimpiadi Invernali di PyeongChang. La Corea del Sud ha infatti proposto alla sua vicina del Nord dei colloqui "di alto livello" per discutere la partecipazione della delegazione di Pyongyang, anche a seguito dell'apertura mostrata da Kim Jong-un durante il suo discorso di fine anno, dove tra minacce su "pulsanti" nucleari sulla sua scrivania, il dittatore ha comunque affermato che la partecipazione ai Giochi è possibile. La proposta arriva dal ministro dell'Unificazione Cho Myoung-gyon, per il quale il luogo dell'incontro suggerito è il villaggio di Panmunjom.


Il ministro ha confermato la volontà del suo governo di organizzare un tavolo di discussione con il Nord: "in qualsiasi momento, in qualsiasi luogo ed in qualsiasi forma". "Speriamo che la Corea del Sud e quella del Nord possano sedersi faccia a faccia per discutere della partecipazione di Pyongyang alle prossime Olimpiadi e di altre questioni in modo da poter migliorare i nostri rapporti bilaterali", ha aggiunto. In merito ai Giochi Olimpici sono due gli atleti della Nord Corea, la coppia di pattinatori Ryom Tae-Ok e Kim Ju-Sik, ad essersi qualificati ma non hanno confermato la loro presenza alla federazione internazionale di pattinaggio entro il 30 ottobre, data di scadenza dell'iscrizione. Pertanto per poter partecipare avranno bisogno di un invito da parte del Cio. La partecipazione degli atleti di Pyongyang alle manifestazioni sportive organizzate nella Corea del Sud è sempre stata legata alla situazione politica. La Corea del Nord, infatti, ha boicottato i Giochi Olimpici di Seul 1988 ma ha presto parte a quelli asiatici svoltisi nel 2014 ad Incheon nei pressi di Seul.