Puppato (Pd) sugli F35: i soldi vadano al lavoro

Anche la senatrice si unisce al coro di chi vorrebbe destinare i fondi degli F35 al sociale, alla difesa dei posti di lavoro e alla tutela del territorio.

Desk2 25 giugno 2013
"Il dibattito di questi giorni all'interno del Pd sulla questione dei caccia F35, deve avere un solo esito: la sospensione del programma di acquisto e l'uso di quelle risorse per investimenti pubblici riguardanti la tutela del territorio nazionale dal rischio idrogeologico, la difesa dei posti di lavoro, la sicurezza sociale". A dirlo è Laura Puppato, senatrice del Pd, che all'inizio di giugno ha presentato una mozione al Senato (a prima firma Felice Casson) assieme ad altri colleghi.



"In quella mozione - ha ricordato Puppato - chiedevamo di sospendere immediatamente la partecipazione italiana al programma di realizzazione dell'aereo Jsf/F35, di procedere, in prospettiva europea ma urgentemente, a una visione strategica della politica di difesa comune Ue e di destinare le somme risparmiate all'economia reale. L'acquisto degli F35 - ha detto ancora la senatrice - non conviene per quattro motivi: non possono essere una priorità di spesa in un momento in cui mancano risorse essenziali, costano troppo, hanno un'incidenza del tutto impercettibile sull'economia italiana e sull'occupazione e presentano pesanti criticita' tecnologiche e tecniche, segnalate persino dal Pentagono", conclude Puppato.