Fuorionda di Delrio: Renzi non ha fatto nulla per evitare la scissione

Il ministro: i renziani non capiscono un cazzo perché sarà come la diga della California

Renzi e Delrio

Renzi e Delrio

globalist 17 febbraio 2017

Una spendida fotografia (annche se si tratta di video) che dimostra come sono divisi: un clamoroso fuorionda agita ulteriormente le acque di un Pd nel caos. Siamo nella sede democratica a Roma, dove si tiene un forum sul trasporto pubblico. Al banco dei relatori ci sono Graziano Delrio e il presidente della Commissione trasporti della Camera, Michele Meta. Poco prima dell'inizio del convegno, i due parlottano proprio della scissione del Pd, che pare sempre più vicina. "Barano o fanno sul serio? ", chiede Meta. E Delrio: "Una parte ha già deciso".
Poi, però, la pazzesca bordata contro Matteo Renzi e i suoi. Il ministro spiega che i renziani, con la scissione, pensano che "diminuiscono i posti da distribuire" ma "non capiscono un cazzo" perché la frattura "sarà come la rottura della diga in California, c'è una crepa, e l'acqua dopo non la governi più". Parole drastiche, alle quali aggiunge che "Matteo non ha fatto nemmeno una telefonata per evitare la scissione". Tutto il contrario rispetto a quanto affermato proprio in mattinata in un'intervista al Corriere della Sera.


Un colpo devastante, per l'immagine e la credibilità dell'ex premier.