Grillo contro Affronte: marcia indietro o paghi la multa di 250 mila euro

Il proprietario del marchio M5s contro l'Europarlamentare che è passato tra i Verdi

Beppe Grillo

Beppe Grillo

globalist 11 gennaio 2017

Ora siamo alle schermaglie polemiche: ma un contratto per un eletto che prevede le multe per un parlamentare che cambia gruppo o vota in maniera difforme dal gruppo è da considerarsi valido, almeno secondo i dettami della nostra Costituzione?
Se si arriverà davanti ad un giudice lo capiremo. Ma nel frattempo la decisione di Marco Affronte di lasciare il M5s per passare ai Verdi ha scatenato la reazione di Beppe Grillo che ha intimato all'europarlamentare di fare marcia indietro e dimettersi, pena altrimenti il pagamento della "multa" da 250mila euro prevista dal regolamento. "Con i soldi della sanzione  - spiega sul suo blog Grillo - aiuteremo i terremotati delle Marche e dell'Umbria".