Sparò contro i migranti in strada: chiesta la perizia psichiatrica per il leghista Traini

Il giudice ha chiesto la consulenza dello psichiatra Massimo Picozzi

Luca Traini

Luca Traini

redazione 16 maggio 2018

Una perizia firmata da un esperto dovrà stabilire se Luca Traini, autore della sparatoria contro i migranti a Macerata lo scorso 3 febbraio, era in quel momento capace di intendere e di volere. Lo ha deciso la Corte d'Assise di Macerata che affiderà l'incarico il 23 maggio prossimo allo psichiatra, criminologo e scrittore Massimo Picozzi.


Traini, 28 anni, originario di Tolentino nelle Marche, è sotto processo per strage aggravata dall'odio razziale, tentato omicidio, porto abusivo d'arma e danneggiamento. La sparatoria avvenne a pochi giorni dall'omicidio di Pamela Mastropietro: un gesto, quello di Traini, mosso dal desiderio di vendicare la giovane.