Turista inglese narcotizzata e stuprata dal branco: presi i 5 violentatori

Individuati i cinque stupratori: sono tutti dipendenti ed ex dipendenti di un albergo dove la vittima stava trascorrendo le vacanze. L'hanno drogata e poi abusata. Stupro ripreso con i cellulari

Manette per il branco di Sorrento

Manette per il branco di Sorrento

globalist 14 maggio 2018

Il branco è stato individuato. Dalle prime ore di questa mattina gli agenti della Polizia di Sorrento e della squadra Mobile di Napoli, coordinati dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Torre Annunziata, stanno eseguendo tra Massa Lubrense, Vico Equense, Portici e Torre del Greco un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di cinque soggetti, ritenuti responsabili di violenza sessuale di gruppo con l’aggravante dell’uso di sostanza stupefacente nei confronti di una turista inglese.


La violenza sessuale sarebbe stata commessa da cinque uomini dipendenti ed ex dipendenti di un albergo di Meta. Nel 2016 il branco avrebbe narcotizzato e poi abusato in gruppo di una turista inglese ospite della struttura ricettiva. Durante due anni di accurate indagini gli investigatori sono riusciti a ricostruire la dinamica dei fatti e ad identificare coloro che sono considerati i presunti responsabili del crimine per i quali questa mattina sono scattate le manette.


Lo stupro rrisale all'ottobre del 2016 quando, durante l'ultima sera di permanenza della donna in un noto hotel della Penisola sorrentina, due dei cinque, barman in servizio nel locale, offrirono a lei e a sua figlia un drink con la cosiddetta 'droga dello stupro'. La turista di 50 anni venne condotta nell'adiacente locale piscina dove i due abusarono di lei. Consumata la prima violenza, la donna venne portata nella stanza dove alloggiava il personale dove "ad attenderla vi era un numero imprecisato di uomini, almeno una decina, che a turno usarono violenza su di lei". La donna venne anche fotografata e ripresa dal branco con i telefonini.