Raggi: sono innocente, sulle nomine ho chiesto il giudizio immediato

La sindaca sempre meno amata dai romani pubblica un post su Fb: accertiamo la verità dei fatti

Virginia Raggi

Virginia Raggi

globalist 3 gennaio 2018

Per i suoi sostenitori è la prova della sua innocenza e del fatto che non abbia nulla da nascondere. Per chi la contesta si tratta solo di un tecnicismo studiato con gli avvocati per saltare l'udienza preliminare e accorciare i tempi delle indagini che potrebbero nuovere ala sindaca.
Virginia Raggi ha pubblicato un post sulla sua pagina Facebook, in cui ha scritto: "volevo informarvi che ho chiesto al Tribunale di Roma il giudizio immediato nel procedimento aperto nei miei confronti dalla procura capitolina. Desidero che sia accertata quanto prima la verità giuridica dei fatti". Continua: "Sono certa della mia innocenza e non voglio sottrarmi ad alcun giudizio. Ho piena fiducia nella giustizia e credo fermamente che la trasparenza sia uno dei valori più importanti della nostra amministrazione". 


commenti