Le amicizie "nere" di Roberto Spada: da CasaPound a Fratelli d'Italia

Il picchiatore era in contatto anche con Dario Cologgi, in corsa nella lista 'FdI per Picca presidente', a supporto della candidata del centrodestra. Cologgi è stato espulso dal partito

Dario Cologgi

Dario Cologgi

globalist 12 novembre 2017

Ora è partita la corsa per prendere le distanze da Roberto Spada, il picchiatore della troupe Rai di Nemo. Ma non era solo Luca Marsella di CasaPound a vantare amicizie con uno degli esponenti del clan, ma anche Dario Cologgi, in corsa nella lista 'FdI per Picca presidente', a supporto della candidata del centrodestra a presidente del X municipio "Ottobre è vicino...riprendiamoci Ostia...e quanto vorrei che fosse comune a sé". Così su Facebook Cologgi il 6 giugno rispondeva ad un commento di Roberto Spada che aveva scritto "Grazie per la morte di Ostia" riferendosi ironicamente all'amministrazione Raggi.
Nel post Roberto Spada allegava una foto di una spiaggia vuota lamentandosi per l'assenza di bagnanti: "Tristezza infinita ....Ar mare zero bagnanti...(gli altri anni di questo periodo, si era fortunati a trovare uno spazietto)".


Cologgi commenta in romanesco: "#onestà tacciloro". Spada gli risponde: "Onestà spiaggia sporca...e te pijano per culo con video e operazioni finte". A questo punto, Cologgi replica: "Se pijano per culo da soli...ottobre è vicino... riprendiamoci Ostia...e quanto vorrei che fosse comune a sé".
Immediata la reazione di Fratelli d'Italia (d'altra parte si vota il 19 novembre, bene buttare l'acqua sporca...). "Dario Cologgi, un nostro candidato che in nessun caso diventerà consigliere municipale, è stato deferito alla commissione di disciplina di FdI con richiesta di espulsione appena alcuni nostri elettori ci hanno segnalato uno scambio di battute sui social con Roberto Spada". L'ho ha annunciato all'Ansa Massimo Milani commissario romano di FdI.