La Germania premia due rapper che cantano rime antisemite

"Faccio di nuovo l'Olocausto, vengo con la molotov", così rappano Farid Bang e Kollegah che hanno vinto il concorso 'Echo'. Per protesta altri artisti e i giurati si stanno dimettendo

Farid Bang, uno dei rapper accusati di antisemitismo

Farid Bang, uno dei rapper accusati di antisemitismo

Cantano versi di questo tipo: "Faccio di nuovo l'Olocausto, vengo con la molotov". Si chiamano di Farid Bang e Kollegah, sono due rapper tedeschi e hanno vinto il concorso 'Echo', una vetrina molto importante per i nuovi talenti musicali in Germania. Così importante che il presidente del Consiglio della cultura tedesco si dimette dal comitato del premio dopo le forti polemiche sui premi consegnati ai due rapper accusati di strofe antisemite. "Questa decisione è stata un errore", ha affermato Christian Hoeppner. "Senza alcun dubbio i membri del comitato e quelli dell'organizzazione che rappresentano sono contro l'antisemitismo, contro l'odio e la violenza", ha aggiunto. Hoeppner è entrato anche nel merito del testo della canzone di Farid Bang e Kollegah, sotto accusa: "anche se il genere esiste da 30 anni con le sue espressioni specifiche e il suo stile provocatorio, lo dico in modo chiaro: la vostra musica non è la mia, e i testi li trovo ributtanti". In segno di protesta alcuni musicisti hanno già riconsegnato il premio, e oggi all'elenco si aggiunge il pianista Igor Levit, che lo aveva vinto nel 2014.