A Roma c'è chi ci prova: un locale per arti, letteratura, film e musica

Apre Sinestetica, locale con l'ambizione di essere un ritrovo fisico per parlare e scambiare esperienze creative

Il locale romano Sinestetica

Il locale romano Sinestetica

redazione 6 marzo 2018Culture

A Roma, nel quartiere di Montesacro, apre un nuovo spazio per letteratura, arti visive, musica, cinema, incontri, confronti: Sinestetica, in viale Tirreno 70 a/b.


Il locale si inaugura venerdì 9 marzo dalle 18, con una tre giorni di festa. “Sinestetica diventa un riparo, un prezioso luogo di scambio, dove si incontrano artisti, musicisti e letterati, ognuno con la propria storia da raccontare e la propria creatività da mostrare”. Cui si accompagnano degustazioni, aperitivi e colazioni.



Ecco il pensiero di Sinestetica: “C’è stato un tempo, nella città di Roma, in cui artisti, poeti, registi si incontravano ai tavolini dei bar e delle trattorie, per una chiacchierata davanti a un bicchiere di vino o a un piatto di pasta. Era prima della televisione, prima che le idee avessero bisogno del successo mediatico per essere prese in considerazione. Oggi, che la cultura dei media ha raggiunto il suo paradosso con la diffusione capillare di internet e dei social, la vita reale è libera di riappropriarsi dei suoi spazi e dei suoi tempi, che si presentano come occasioni per le ricerche creative di confrontarsi fisicamente, nelle tele disposte una di fianco all’altra, nella condivisione di un libro a voce alta, di parlarsi a quattr’occhi fra una bottiglia e l’altra”.
Chi andrà a Sinestetica, verificherà di persona nei primi giorni e nel tempo come vengono applicati questi principi.