Oggi è il marijuana day: vendite a gonfie vele

La festa è nota anche come 420 che sta per 20 aprile

Marijuana day

Marijuana day

globalist 20 aprile 2017

Nota come “420” (4/20 sta per il 20 aprile in inglese americano), è da decenni la “festa” della cannabis. Un’occasione nella quale gli appassionati di sigarette speciali si riuniscono ad accenderle in pubblico in parchi e piazze alle 4.20 pm (le 16.20).


Se questa celebrazione ha avuto finora il gusto della rivendicazione e del proibito, però, nell’America della legalizzazione assume tutto un altro sapore. Quello dei soldi. Sì, perché i coffee shop degli Stati che hanno autorizzato il consumo di cannabis si aspettano vendite stellari. Almeno 20 milioni di dollari (ca. 19,9 mln di franchi) fra Colorado, Oregon e Washington, valuta Matt Karners della GreenWave Advisors parlando con Usa Today.


Medicine Man, il più grande coffee shop del Colorado, prevede un fatturato doppio rispetto al normale per le giornate di martedì, mercoledì e oggi, giovedì 420. «Farvi sballare è il mio lavoro!», urlava ieri un commesso alla fila di una trentina di persone in attesa di essere servite. Nello Stato di Washington ci si aspetta di battere il record del 20 aprile 2016: 4,8 milioni di dollari, già di per sé il 200% del 2015.


Negli Stati in cui ci sono dei negozi già attivi come i tre citati e negli altri in cui il consumo di marijuana è stato legalizzato fumare in pubblico rimane comunque vietato. Il “420”, però, le conseguenze per chi si accende una canna in gruppo erano già prima e sono ancora di più adesso quasi nulle o inesistenti. «È fantastico! Sentire di essere a proprio agio, non doversi preoccupare e poter avere esattamente quello che si vuole», spiega a Usa Today il 25enne Patrick Olszewski, giunto a Denver da Chicago per questioni private e, con l’occasione, esaltato all’idea di celebrare il “420” nella capitale del Colorado.


Fra le diverse manifestazioni previste negli Usa oggi, a Washington, D.C. gli attivisti distribuiranno 1’000 spinelli ai dipendenti e ai membri del Congresso e inviteranno ad accenderli lunedì sui gradini del Campidoglio.