Controspionaggio Usa: indagine sui rapporti del generale Flynn con la Russia

Il consigliere per la sicurezza nazionale del neo presidente americano è infatti l'uomo chiave dei rapporti con Mosca

Michael Flynn

Michael Flynn

globalist 23 gennaio 2017

Gli agenti del controspionaggio Usa hanno indagato sui contatti tra il generale Michael Flynn e la Russia avvenuti prima e durante il periodo di transizione. A svelare l'indagine è stato il Wall Street Journal, secondo cui non è chiaro se ha prodotto prove incriminanti e se sia ancora in corso. Il consigliere per la sicurezza nazionale del neo presidente americano è l'uomo chiave dei rapporti con Mosca: Fbi, Cia, Nsa e il Dipartimento del Tesoro vogliono appurare se i suoi contatti abbiamo violato le leggi Usa. Questione chiave nelle indagini è una serie di telefonate fatte da Flynn all' ambasciatore russo negli Stati Uniti Sergey Kislyak il 29 dicembre, giorno in cui Obama ha annunciato sanzioni contro Mosca in risposta ai presunti attacchi hacker durante le elezioni. Una portavoce della Casa Bianca ha detto che l'amministrazione Trump non è "assolutamente a conoscenza di un'indagine".