Yulia Skripal sta bene: la figlia della spia russa lascia ospedale

Secondo il Sunday Times, a Serghiei e Yulia Skripal potrebbe essere offerto di trasferirsi negli Usa con nuove identità per evitare nuovi attacchi

Yulia Skripal

Yulia Skripal

globalist 10 aprile 2018

Yulia Skripal, la figlia dell'ex spia russa Sergei Skripal avvelenata con l'agente nervino Novichok insieme al padre il 4 marzo scorso a Salisbury (Wiltshire), è stata dimessa dall'ospedale e portata in un luogo sicuro: lo scrive la Bbc online. Suo padre rimane in ospedale ma le sue condizioni "migliorano rapidamente".


Intenderebbe chiedere asilo politico Yulia Skripal, la 33enne russa avvelenata a Salisbury assieme al padre, l'ex spia doppiogiochista Serghiei Skripal: lo ha dichiarato la cugina della giovane, Viktoria Skripal, citata dall'agenzia Ria Novosti.


«Ci sarà una dichiarazione di Yulia Skripal sull'asilo politico», ha detto Viktoria. Secondo il Sunday Times, a Serghiei e Yulia Skripal potrebbe essere offerto di trasferirsi negli Usa con nuove identità per evitare nuovi attacchi.


«Non posso dire - ha commentato Viktoria Skripal all'agenzia Interfax - se per loro la Russia sarà sicura o se sarà sicuro per loro star lì» in Gran Bretagna, «ma il posto meno sicuro per loro è l'America. L'America - ha proseguito la donna - è l'ultimo posto dove Serghiei Viktorovich (Skripal) è mai voluto andare perché lui è sempre stato un suo avversario ideologico. L'intera famiglia non ha mai voluto vivere in America».