Le ultime 10:

 
Che ne pensate delle 4 ore di assistenza agli anziani come pena alternativa concessa a Berlusconi?
  • Una condanna durissima per un uomo innocente
    7,6%
  • Ha ragione Crozza: sarebbe stato più tosto un corso di pilates
    14,5%
  • Avrà modo di raccontare barzellette agli anziani
    10,3%
  • I giudici, questa volta, sono stati equilibrati
    12,4%
  • Grandi intese, piccole pene
    35,2%
  • Poveri anziani, la condanna è per loro
    20%
Più lette
 
Connetti
Utente:

Password:



Culture

8 marzo a tutta cultura 216 eventi al femminile

Ingresso gratuito per le donne in tutti i musei statali oltre a iniziative speciali a tema e visite guidate. Le occasioni sono tante. L'elenco completo su www.beniculturali.it.

Desk
mercoledì 7 marzo 2012 16:24

di Adriana Terzo

Duecentosedici grandi eventi, in occasione dell'8 marzo, pensati per celebrare la donna ricordando quanto sia speciale "sempre. Ogni anno". E' l'iniziativa del ministero per i Beni e le Attività Culturali, che quest'anno ha deciso di festeggiare così la ricorrenza cogliendo anche l'occasione per diffondere la cultura nel nostro Paese. Oltre all'omaggio al gentil sesso, che nella giornata dell'8 marzo regala alle donne la possibilità di entrare gratuitamente in tutti i musei statali, il Mibac organizza infatti manifestazioni, incontri, dibattiti e musei aperti in tutte le regioni italiane.

Regina delle iniziative culturali è la Lombardia, con ben 60 eventi in cartellone. A partire da Bergamo dove, al Civico Museo Archeologico, è in programma proprio l'8 marzo il convegno L'antico malanno. La donna greco - romana tra emancipazione e misoginia. La conferenza vuole ripercorrere le tappe della formazione della divisione dei ruoli sociali tra uomo e donna nella società greco - romana, fino alla definizione di una differenza biologica, automaticamente tradotta in inferiorita' delle donne.

Sempre in Lombardia, a Brescia, anche il cielo celebra la donna con l'apertura straordinaria del Planetario di Lumezzane, titolando l'evento Il Cielo al femminile. La serata, a cura di Mario Benigna e promossa da Centro studi e ricerche Serafino Zani - Unione Astrofili Bresciani, prevede la proiezione del cielo stellato sotto la cupola del Planetario di Lumezzane dedicata alla descrizione delle costellazioni femminili. L'ingresso è libero e gratuito e l'evento avra' luogo con qualsiasi tempo.

L'Emilia Romagna segue a ruota la Lombardia ed è ricchissima di eventi, ne conta ben 33. Tra questi, vale la pena di segnalare l'apertura straordinaria, dall'8 marzo al 10 aprile, alla Biblioteca Palatina di Parma, della mostra di Margherita Dall'Aglio Bodoni Una donna tra libri e caratteri. La Fondazione Museo Bodoniano e la Biblioteca Palatina si propongono, con quest'esposizione, di portare a conoscenza di un pubblico più vasto la figura di Margherita Dall'Aglio che nel 1791 sposo' Giambattista Bodoni e che, alla sua morte, ne continuò l'attività. La figura di Margherita, che ben si avvicina alla serie nutrita, attestata almeno dal XVI secolo, di donne tipografe e libraie che assunsero la gestione dell'azienda del marito alla sua morte, e' stata sempre citata nelle biografie bodoniane, che la dipinsero come fedele compagna del consorte e prosecutrice dell'officina tipografica, ma non fu mai oggetto uno studio attento del personaggio che ebbe l'avventura di accompagnare il grande tipografo nell'ultima parte del suo percorso umano e professionale.

Anche la Toscana, con 24 manifestazioni in onore della donna organizzate dal Mibac, e' tra le regioni italiane piu' prolifiche di cultura questa settimana. Tra le altre, merita di essere evidenziato Le api re, il radiodramma di Elfriede Jelinek con musiche di Wolfgang Amadeus Mozart, all'Auditorium dell'Archivio di Stato di Firenze. Per l'occasione, l'Archivio in collaborazione con l'Associazione Archivio per la memoria e la scrittura delle donne Alessandra Contini Bonacossi, organizza una lettura rigenerativo/performativa. La voce recitante e' di Roberta Cortese, la voce registrata di Rodolfo Traversa. A Pistoia, vale la pena una visita alla Stazione di Posta Leopoldina per il Riconoscimento della Posta del Granduca, in occasione della sua apertura straordinaria dell'8 marzo. Si tratta dell'unica Stazione di Posta Leopoldina rimasta della Montagna Pistoiese, completamente restaurata. Nella stessa occasione si potranno ammirare i dipinti della pittrice Maria Teresa Pratesi Corsini, in arte Esa, e delle biciclette di legno di Vinicio Magni.

La Campania propone 21 manifestazioni. Tra esse, una visita tra i capolavori del Museo Capodimonte, leggendo tre epoche diverse e tre artiste a confronto. Un itinerario dal tardo Rinascimento al Barocco e al Neoclassico attraverso tre grandi pittrici: Sofonisba Anguissola, Artemisia Gentileschi ed Angelica Kauffmann.

Anche le Marche regalano alle italiane e agli italiani che vogliono coglierla una grande offerta culturale, con 19 eventi in tutta la regione. Ricordiamo l'apertura straordinaria, l'8 marzo, del Museo Archeologico Statale di Ascoli Piceno, che dischiude le sue porte dedicando la serata alle donne, intitolandola Spose, madri, sacerdotesse: passione, coraggio e devozione delle donne in epoca romana. L'apertura serale e' prevista fino a mezzanotte con visite guidate alle 21,00 e alle 22,30.

Il Lazio offre 17 eventi culturali, tra cui una conferenza a Sperlonga (Latina) dedicata alla figura di Lucrezia Borgia intitolata Lucrezia Borgia, femme fatale o vittima sacrificale del potere maschile? L'incontro, che si terrà l'8 marzo alle 17,30 al Museo Archeologico Nazionale, è a cura di Lorenzo Caricchio ed e' incentrato sulla controversa figura della nobildonna.

In Piemonte sono 11 gli eventi che rientrano nell'ambito della promozione del Mibac, tra cui si evidenzia la visita guidata, dall'8 all'11 marzo, che racconta Le Signore di Casa Savoia. Storie di donne di Casa Savoia da Palazzo Reale e Racconigi ad Aglie''. Il Palazzo Reale di Torino, il Real Castello di Racconigi e il Castello Ducale di Aglie' proporranno al pubblico dei percorsi di visita che racconteranno i luoghi, il tempo e le vite di alcune tra le maggiori figure femminili della storia di Casa Savoia; un viaggio attraverso le pieghe della storia dal XVIII al XX secolo.

In Basilicata si svolgeranno 6 eventi culturali. A Matera, il Musma - il Museo della scultura contemporanea - aderisce alla Festa della donna intitolando la giornata La parola alle donne e riservando l'ingresso ridotto a tutte coloro che vorranno approfittare dell'occasione per visitare la Collezione del Museo e le mostre in programma. A tutte le donne in dolce attesa verra' offerta una visita guidata gratuita al Museo.

In Puglia saranno sei le manifestazioni: di rilievo la mostra Il dialogo con le donne nelle carte di Tommaso Fiore a Bari, alla la Biblioteca Nazionale Sagarriga Visconti Volpi. La mostra vuole essere un contributo alla ricostruzione del ruolo delle donne nella storia d'Italia dal secondo dopoguerra ai primi anni Sessanta attraverso il carteggio dell'antifascista e umanista altamurano Tommaso Fiore (1884-1973) conservato presso la Biblioteca Nazionale di Bari. Tra i documenti esposti: i volantini dei partiti politici del dopoguerra per invitare al voto le donne, la corrispondenza con la rivista Noi donne per l'organizzazione del primo Congresso della stampa femminile tenutosi nel 1952, con l'Unione Donne Italiane e con alcune letterate come Maria Brandon Albini, Antonietta Di Bari Bruno, Rina Durante.

Una serata particolare anche in Sardegna, a Cagliari, dove lettura, musica e danza si uniranno al Museo Archeologico Nazionale. Un estratto dall'ironico testo di Mark Twain Diario di Eva verra' letto da Tiziana Martucci e dalle donne che frequentano il laboratorio di lettura Legger.mente accompagnate da un'ambientazione sonora dal vivo. Assunta Pittaluga curerà i movimenti coreografici di danza legati ai brani piu' significativi. In Sicilia, più precisamente al Complesso Steri Chiesa di S. Antonio Abate di Palermo, La donna, nel costume e nella giurisprudenza medievale siciliana. Una giornata di studio dell'Associazione Culturale Archikromie che analizza come la presenza femminile abbia segnato profondamente la regalita' siciliana, nel periodo medioevale dell'Isola, dal Gran Conte Ruggero a Federico II. Da ricordare infine anche che il Veneto, dove si svolgeranno 5 eventi tra cui quello al Museo Archeologico Nazionale Altino sulla creativita' femminile, dal titolo Gabriella Bosmin e le archoefiabe altinati. Gli altri eventi saranno in Friuli Venezia Giulia, in Umbria, in Liguria, Calabria ed Abruzzo.