Le ultime 10:

 
Che cosa vi spaventa di più in questa fase storica?
  • L'ebola
    8,3%
  • L'Isis
    10,5%
  • La recessione
    5,5%
  • L'Europa
    4%
  • Putin
    2,4%
  • Obama
    8,3%
  • Il governo Renzi
    31,1%
  • La disoccupazione giovanile
    7%
  • Niente, allarmismi e paure servono a controllare i cittadini
    15,3%
  • Il turbocapitalismo
    7,7%

Assicurazione auto e moto Quixa

Un consulente personale tutto per te e la convenienza di un'assicurazione auto e moto a un prezzo eccezionale. Scopri Quixa

Più lette
 
Connetti
Utente:

Password:



News

Costa Allegra in salvo, crociere Costa a Lourdes

Incendio a bordo lascia la nave senza propulsione. Raggiunta da un peschereccio. Stanno tutti bene. I marò anti pirati a bordo non vogliono sbarcare in India.

Desk
martedì 28 febbraio 2012 09:24

La Costa Allegra, nave passeggeri della compagnia Costa Crociere (la stessa della Concordia, protagonista della tragedia del Giglio) è stata rimorchiata da un peschereccio francese fino all'isola più vicina, la Desroches, dopo una notte «alla deriva» nell'Oceano Indiano, a circa 20 miglia a largo dalle isole Seychelles, a causa di un «incendio è divampato a bordo». I passeggeri stanno bene, le condizioni meteo sono buone e, come riportato da un aereo che ha sorvolato la nave, «non ci sono problemi di galleggiamento».

La nave è stata raggiunta da una prima imbarcazione francese, il «Trevignon», un peschereccio oceanico di 90 metri che incrociava nella zona e che è stato dirottato verso la Allegra dalle autorità locali. Un secondo peschereccio è atteso nelle prossime ore e nella giornata di martedì dovrebbero arrivare due rimorchiatori partiti dalle Seychelles. «Il peschereccio si trova sotto la nave - ha assicurato il capitano di fregata Filippo Marini, portavoce della Capitaneria di Porto che dall'Italia sta seguendo le operazioni - sono arrivati e daranno l'assistenza al comando di bordo.

Le modalità operative saranno pianificate a bordo della nave e il peschereccio starà tutto il tempo necessario in attesa che arrivino gli altri mezzi». Riguardo al traino Marini ha aggiunto che «è tutto da definire: attendiamo che arrivino i rimorchiatori e gli altri mezzi». «La situazione è assolutamente sotto controllo - ha in ogni caso commentato il capitano - non ci sono criticità, i passeggeri stanno bene».

A bordo della nave sono presenti 1.049 persone, di cui 636 passeggeri di varie nazionalità e 413 membri di equipaggio. Di questi 212 sono italiani: 126 passeggeri e 86 membri dell'equipaggio. «Non ci sono problemi per la sicurezza e per i passeggeri italiani della nave, secondo quanto confermato dalle autorità locali», ha detto il console delle Seychelles, Claudio Izzi. Sulla nave c'è anche un team di fucilieri di Marina del Reggimento San Marco in servizio antipirateria. La rotta, infatti, incrocia aree considerate a rischio.