Più lette

Assicurazione auto e moto Quixa

Un consulente personale tutto per te e la convenienza di un'assicurazione auto e moto a un prezzo eccezionale. Scopri Quixa

Vasco, 60 anni da rockstar

martedì 7 febbraio 2012 13:59
Loading

Vasco Rossi compie 60 anni, una tappa importante di una vita spericolata, sopra e sotto il palco. Ne compie 6o e ne fa 30 da rockstar nel vero senso della parola. E' l'unico nel Belpaese musicale a potersi fregiare di questo titolo che sa di numeri uno d'oltreoceano e folle sterminate che li seguono e li osannano.

Quello che succede sempre con lui. Quando canta negli stadi o quando "appare" su Facebook dove non risparmia niente a nessuno, in un crescendo di "mi piace" dei suo amici fans.

Perchè il Blasco piace a tanti, a tantissimi. Giovani e meno giovani, ragazzini ed ex ragazzi degli anni 80, un popolo sterminato di fedelissimi che conosce per filo e per segno le sue 150 e passa canzoni, i venticinque album che ha realizzato (l'ultimo "Vivere o niente" ha dominato la classifica di vendite del 2011) e che ha riempito fino all'ultimo posto palazzetti e stadi di tutta Italia, sperando di poterlo rivedere in azione.

Per questo compleanno, nella sua Zocca, sull'appennino modenese,i festeggiamenti sono già iniziati nei giorni scorsi e proseguiranno per tre settimane ed oggi, che ci sono le candeline da spegnere, è previsto l'appuntamento clou con il "Vasco Day" per la regia dell'amico Red Ronnie che ha progettato addirittura una maratona web su "Roxy bar Tv", dedicata alla sua storia musicale e no.

Una storia fatta di eccessi e di poesia, di donne e musica, di capelli lunghi e Ray ban, di bollicine e tour. una storia "piena di guai" e piena di gioie. Una vera epopea che sa di provincia, col padre camionista con tre anni di campo di concentramento alle spalle in Germania e una madre che lo portava a cantare da bambino ai matrimoni. Lui che cresce col mito di Little Tony, l'Elvis Presley tricolore e che poi si tuffa nelle prime radio libere per fare il disc jokey, per fare musica, per aprirsi al mondo.

E il mondo lo accoglie. Prima criticandolo (leader dei suoi denigratori il giornalista di costume Nantas Salvalaggio che lo bastonò ripetutamente nei suoi pezzi), poi imparandolo a conoscere nel bene e nel male ed ad amarlo.

Nasce cosi' il Komandante, un artista che ha varcato i confini del mito, riuscendo ad aprire le porte del rock alla canzone, contaminando la poesia fino a quel momento appannaggio dei cantautori con l'energia della musica che viene dagli States e dall'Inghilterra.

Strada ne ha fatta Blasco dai suoi fallimenti a Sanremo (1982 "Vado al massimo", 1983 "Vita spericolata" penultimo sopra Pupo!), con i suoi brani d'atmosfera arricchiti da testi mai banali e soprattutto antiretorici e disperati che hanno venduto la bellezza di trenta milioni di copie.

Oggi che compie 60 anni,il "signor Rossi" trae un primo bilancio della sua carriera e tramite il social network più in voga del momento, che per tutta l'estate ne ha testimoniato stati d'animo, umore ed anche le condizioni di salute, dice: "Vasco ha ancora voglia, con calma, di scrivere canzoni, solo che non ha ancora deciso cosa farne, in pubblico, dopo. Ha dato le dimissioni dall'ansia di prestazione dalla fretta".

Rockstar insomma col beneficio d'inventario lontano dalla pazza folla. Ma sarà veramente così? La risposta alle prossime puntate. Intanto ce lo godiamo così come è, facendo nostre le parole pronunciate da Gino Paoli per salutare l'evento dei 60 anni: "Sei uno degli ultimi veri". Auguri!