Episodi razzisti dopo l'elezione di Obama

I giornali americani raccontano che dopo l'elezione di Barack Obama come "rappresaglia" in due scuole si sono verificati episodi di razzismo.

Desk 9 novembre 2012
E' successo in due scuole, quindi tra un pubblico giovane, e in due Stati diversi: Virginia e in Mississipi. Lo riportano notizie di stampa americana, quindi le reazioni di questo tipo potrebbero anche essere state più numerose.


Circa 40 studenti
dell'Hampden-Sydney College, una scuola maschile della Virginia,
hanno lanciato bottiglie
ed insultato con epiteti razzisti alcuni ragazzi membri di
un'organizzazione studentesca per le minoranze.



Un episodio condannato con forza dal presidente della scuola, il
primo afroamericano a rivestire l'incarico, Christopher B. Howard, che
si è detto "molto deluso" ed ha disposto l'avvio di indagini per
chiarire quanto successo. "In questo campus non c'e' posto per il
razzismo o per l'intolleranza", ha dichiarato con un comunicato.


Analoga "iniziativa" da parte degli studenti della University del Mississipi, che dopo l'annuncio della rielezione di Obama hanno cantato inni razzisti.