Le ultime 10:

 
Secondo voi qual è il livello della libertà di stampa in Italia?
  • Bassissimo, basta vedere le classifiche mondiali che ci vedono al 73° posto su 180 paesi monitorati
    11,7%
  • Altissimo, la libertà di informazione è oltre ogni rosea aspettativa
    1,4%
  • Comico, ci sarebbe ma prevale l'autocensura
    4,9%
  • Scarsissimo, c'è ancora il carcere per reati d'opinione
    7%
  • Si può fare meglio, ma non siamo certo al fascismo
    4,9%
  • Inesistente, i media sono tutti nelle mani del potere economico-finanziario che determina il bello e cattivo tempo della libertà di stampa
    69,8%

Assicurazione auto e moto Quixa

Un consulente personale tutto per te e la convenienza di un'assicurazione auto e moto a un prezzo eccezionale. Scopri Quixa

Più lette
 
Connetti
Utente:

Password:



News

Parte oggi Italo sulla rotta Roma-Milano

I primi 4 treni Ntv, di Montezemolo, iniziano la sfida con Trenitalia.

redazione
sabato 28 aprile 2012 12:09

Un treno tra i più moderni d'Europa, con Wi-fi gratuito per tutti, carrozza cinema, una tariffa lancio di 30 euro per la tratta Roma-Milano e un'offerta qualità prezzo - parole dell'amministratore delegato Giuseppe Sciarrone - che non teme nessuno. Queste le parole d'ordine con cui Italo si prepara al "battesimo" dei binari previsto per oggi, quando si parte davvero. Da stamattina, infatti, i primi 4 treni targati Ntv - la società guidata da Montezemolo - viaggeranno infatti regolarmente sulla nostra rete ferroviaria.

È partito alle 7 di questa mattina da Napoli il primo Italo, 180 i passeggeri saliti a Roma Tiburtina, dove il treno, diretto a Milano, ha fatto tappa. Tra di loro anche l'amministratore delegato di Ntv, Giuseppe Sciarrone, soddisfatto della numerosa presenza di viaggiatori: "Qui sono molti - ha detto - e a Milano il treno è tutto pieno".

Inizia la concorrenza
"Inizia la concorrenza dopo 150 anni di monopolio": diceva pochi giorni fa Sciarrone durante l'inaugurazione a Milano. Ora ci siamo. Una partenza "lenta" Nessuna partenza "sprint", comunque. Anzi, "lenta e graduale", come ha più volte ripetuto Montezemolo. Si parte con due coppie di treni sulla Roma-Milano (fermate a Firenze e Bologna). Poi ad agosto partirà il treno no stop Roma-Milano (senza fermate intermedie) e il collegamento con Salerno; fino ad arrivare a Padova-Venezia a ottobre e Torino a dicembre. A pieno regime i collegamenti giornalieri saliranno a 50 e i treni a disposizione 25.

Commenti
  • Anonimo 02/05/2012 alle 10:39:50 rispondi
    Piuttosto che salire su un mezzo di Montezuma, il più grosso pallone gonfiato della storia d'Italia repubblicana (anche se adesso Monti...), mi faccio Roma-Milano in battello.