Le ultime 10:

 
Meglio la piazza della Cgil o la Leopolda?
  • Tra la parte più debole della società e il potere sempre meglio schierarsi con i più deboli
    39,7%
  • I sindacati sono un rottame della storia, meglio la Leopolda
    7,8%
  • Meglio la modernità della Leopolda, con Renzi e Davide Serra
    4,1%
  • Con i lavoratori e la Cgil, sempre
    17,4%
  • Con il premier Renzi, ovunque vada
    3,7%
  • Meglio la Leopolda, ma depurata dai discorsi di Serra
    5,9%
  • Partita impari: la Leopolda ha dalla sua il sistema mediatico, la Cgil ce l'ha contro
    21,5%

Assicurazione auto e moto Quixa

Un consulente personale tutto per te e la convenienza di un'assicurazione auto e moto a un prezzo eccezionale. Scopri Quixa

Più lette
 
Connetti
Utente:

Password:



World

Sondaggi boom per Dilma ma i brasiliani rivogliono Lula

La presidente del Brasile Rousseff ottiene l'approvazione del 64% della popolazione, ma per le prossime elezioni il candidato preferito resta sempre Luiz Inacio Lula.

Desk
lunedì 23 aprile 2012 11:09

Il presidente del Brasile Dilma Rousseff ottiene un nuovo record nei sondaggi: il 64 per cento dei suoi concittadini approva il suo governo, il massimo ottenuto nei 15 mesi finora al potere. Tuttavia, questo enorme popolarità potrebbe non bastare per le prossime elezioni. I brasiliani vogliono vedere ancora una volta Lula nel Palazzo Planalto. Così dice un rilevazione pubblicata oggi sul quotidiano Folha de Sao Paulo. Secondo l'indagine, per il 64 per cento dei brasiliani il governo della prima donna ad occupare la poltrona presidenziale del paese è "eccellente o buono", in aumento di cinque punti percentuali rispetto alla consultazione precedente, a gennaio. Mentre il 29 per cento degli intervistati considera "normale" la gestione, e solo il cinque per cento ha valutato come "cattiva o pessima".

Ma nonostante questo l'ex presidente Luiz Inacio Lula da Silva non ha perso il suo alone di popolarità. Il favorito dai brasiliani per essere il candidato del Partito dei Lavoratori (PT) nelle elezioni presidenziali del 2014 è di nuovo lui. Il fatto che Lula abbia appena superato un cancro alla laringe diagnosticato lo scorso ottobre, sembra aver dato un'iniezione di entusiasmo ai suoi seguaci che lo vogliono al potere ancora una volta. Il 57 per cento degli intervistati ha indicato in Lula il miglior candidato, rispetto al 32 per cento che ha espresso sostegno per Dilma.