Le ultime 10:

 
Dopo la scivolata razzista Tavecchio può diventare presidente della Figc?
  • Assolutamente no, si dovrebbe dimettere anche da gli altri incarichi
    48,4%
  • No, anche se una frase sbagliata da sola non significa razzismo
    9,7%
  • Sì, perché è competente di calcio
    6,5%
  • Sì, perché è tutta una strumentalizzazione
    16,1%
  • Non so: affari loro non mi interessa il calcio
    19,4%

Assicurazione auto e moto Quixa

Un consulente personale tutto per te e la convenienza di un'assicurazione auto e moto a un prezzo eccezionale. Scopri Quixa

Più lette
 
Connetti
Utente:

Password:



Politics

La Norimberga di Grillo e il cappio dei leghisti

Il giustizialismo leghista contro i corrotti della Prima Repubblica lo ricordiamo bene. E sappiamo pure che fine ha fatto. Chi parla di Norimberga per i partiti ha pari memoria?

Desk
giovedì 19 aprile 2012 08:41

Un ricordo importante. Il cappio esibito da un deputato leghista ai tempi del collasso della Prima Repubblica. Avevano fame di giustizia e onestà, i leghisti, e agitavano il cappio contro Roma Ladrona. Ora qualcuno parla di Norimberga per i partiti. E visto che l'elettorato a cui punta è lo stesso che presero Bossi e la Lega del cappio, un elettorato oggi "deluso" dall'apprendere che qualcuno comprava diamanti, è esagerato dire, "attenti a non ripetere la stessa storia"?

Questo non vuol dire certo che sia giusto nascondersi la deriva dei partiti: impressionante e sconvolgente come la loro cocciutaggine a non voler cambiare registro. Sembra proprio il più cupo dei possibili addii. Lo avevamo detto anche ai tempi della fine della Prima Repubblica, per ritrovarci a dire che quel che si legge oggi, da Lusi a Belsito, allora sarebbe stato impensabile. Qualcuno ricorda un figlio di un leader della Prima Repubblica paragonabile, per avventura politica e condotta, al Trota?

Ma siccome noi non siamo giacobini, siccome non crediamo nei tagliatori di teste, come ai tempi del crollo della Prima Repubblica non abbiamo creduto nei leghisti, avvertiamo il timore che questo Paese possa correre verso un'avventura che ha già conosciuto. Solo un po' peggiore della precedente. Sarebbe il caso di cominciare a pensarci. Guarda caso il cappio è tornato di moda. In un manifesto di Forza Nuova.

Commenti
  • Denis 19/04/2012 alle 09:13:22 rispondi
    Si ad una Norinberga per i partiti
    Invece trovo giusto che chi ha tradito lo stato e i cittadini venga ritenuto responsabile delle sue azioni. I partiti che hanno rubato per 20 anni devono restituire i soldi. C'é il modo di farlo anche senza sventolare cappi e diventare demagogici.
  • MdA 19/04/2012 alle 13:04:23 rispondi
    Perfettamente dello stesso avviso. Solo che Norimberga non è sinonimo di restituzione del maltolto.
  • Anonimo 19/04/2012 alle 13:38:25 rispondi
    in ritardo
    Per attaccare Grillo accostandolo a Forza Uova siete in ritardo di un giorno. Ci avevano provato ieri, titolo: Grillo alleato ai fascisti, poi leggi l'articolo ed è Forza Suola che dice di apprezzare dei punti del suo programma, quindi Grillo non li ha mai considerati neanche di striscio. Inoltre, sentendo il discorso di Napolitano, mi è venuto in mente quello del Presidente Scalfaro. Gli abbiamo dato retta, ma in 20 anni non è cambiato nulla, anzi e non c'è ne usciamo con la scusa che tutta colpa di Berlusconi perché sapete meglio di me che non è così.
    Guardate all'Islanda, processano i corrotti e i corruttori, fino a capi di Governo.
    Guardate al Nord Africa, zona abitata da gente che ho spesso sentito definire feccia da insospettabili civilissimi italiani, si rivoltano e fanno la guerra al primo suicidio di denuncia.
    Invece di spulciare nel passato alla ricerca di ciò che sostenga la Vs tesi e tralasciando naturalmente ciò che la smonta, guardatevi attorno, non fosse altro che per dignità
  • Francesco 19/04/2012 alle 20:19:43 rispondi
    Concordo con Denis, MdA, Anonimo.
  • Forza Gnocca 19/04/2012 alle 21:20:38 rispondi
    concordo
    Quoto i 4 commenti sopra di me.
  • grab 19/04/2012 alle 22:46:33 rispondi
    Basta dire puttanate
    Prima di tutto la Lega si è solo adeguata agli altri partiti poi Grillo non è Bossi e l'importante è fare pagare ai ladri di tutti i partiti cominciando da Napolitano e finendo con Monti
  • Anonimo 19/04/2012 alle 22:49:37 rispondi
    Il problema non e' chi ha "tradito lo stato e i cittadini" - il problema sono gli italiani che continuano imperterriti a votare ladri e furbastri SAPENDO BENISSIMMO che sono ladri e furbastri (o secondo voi la gente era scema?) - forse uno non immaginava l'estensione del problema, ma in un altro paese europeo (io ho vissuto 20 anni a Londra) per cose infinitamente meno gravi degli scandali che scoppiano QUOTIDIANAMENTE in Italia, i politici si dimettono - e non si dimettono perche' sono delle brave persone, si dimettono perche' diventano ineleggibili.

    Quindi o cambiano gli italiani, o ci ritroveremo cosi' tra 20 anni - e cambiare non vuol dire votare per un cioccolattaio che segue il vento, parla a vanvera (di tante cose, ma in particolare di scienza, dicendo una sciocchezza via l'altra senza sapere nemmeno lui di cosa sta parlando) ed e' pure razzista e omofobo... perche' questo non e' cambirae, e' il solito seguire il carro di chi urla di piu' e fa piu' rumore.

    Per cui smettiamola di dare la colpa ai politici. La classe politica riflette esattamente la disonesta', la furberia e la corruzione degli italiani che li votano.

  • Silvia Onesti 19/04/2012 alle 22:51:36 rispondi
    PS
    Ho mandato un commento anonimo per errore (quello che diceva che la classe politica riflette l'elettorato): solo per precisare che non volevo certo nascondermi dietro l'anonimato...
  • Paolo Lombardo 20/04/2012 alle 09:45:45 rispondi
    Il cappio dei leghisti è solo demagogia. i processi di Grillo sono GIUSTIZIA SOCIALE.